A cosa serve il giardino zen? Come si fa e quanto costa?


A cosa serve il giardino zen? Come si fa e quanto costa?

Il giardino zen nella tradizione giapponese rappresenta il legame tra uomo e natura e ogni elemento inserito al suo interno ha un suo significato simbolico.


Il giardino giapponese, chiamato anche zen, è uno spazio da contemplare dedito alla riflessione sulla natura, nato intorno all’undicesimo secolo, in cui i monaci buddisti meditavano.


Oggi viene scelto perché trasmette una sensazione di pace e tranquillità, la sua semplicità lo rende un giardino molto elegante e fuori dagli schemi.


La difficoltà nella realizzazione di un giardino zen varia in base alla grandezza dell'area, in casa o all’esterno, e alla quantità degli elementi posizionati al suo interno.


Cosa significa giardino zen?

Come si chiama il giardino giapponese? Giardino zen significato, giardino zen giapponese


Cosa significa giardino zen? Come si chiama il giardino giapponese? Giardino zen significato, giardino zen giapponese


Il giardino zen, in giapponese Karesansui (natura secca), è un tipo di giardino giapponese, che si distingue dalle altre tipologie poiché privo di acqua, anche se oggi, in un giardino zen moderno, l’utilizzo dell’acqua è previsto (non solo in senso figurato).


Per simulare il movimento dei corsi d’acqua, il giardino giapponese è composto da sabbia, ghiaia e rocce, oltre che da piante ornamentali inserite successivamente alla sua creazione.


Come si fa un giardino zen?

Come creare piccolo giardino zen? Giardino zen con acqua, giardino zen con sassi


Come si fa un giardino zen? Come creare piccolo giardino zen? Giardino zen con acqua, giardino zen con sassi

Vediamo come fare un giardino zen, per progettare un giardino zen bisogna seguire dei principi fondamentali: l'asimmetria, la disparità, il contrasto e la natura.


L'asimmetria riguarda le forme degli elementi contenuti nel giardino che devono essere sinuose e piacevoli, tutto ciò che è simmetrico è artificiale e non va bene in un giardino zen.


Il giardino zen è caratterizzato da pochi e semplici elementi fondamentali:

  • le piante

  • la sabbia e la ghiaia

  • le rocce

  • l’acqua (nelle versioni moderne)


Le piante più utilizzate in un giardino zen sono:

  1. il bambù

  2. l’acero giapponese

  3. il pino

  4. la camelia del giappone

  5. il muschio attorno gli alberi (se il clima non è adatto si può sostituire con il ginepro strisciante)


La realizzazione di un giardino zen inizia col delimitare l’area interessata con una struttura di contenimento in legno o in pietra. Questo spazio dovrà essere riempita con sabbia o ghiaia (si possono anche combinare). A questo punto si può iniziare a decorare il giardino zen, spostando gli elementi fondamentali e le piante secondo proprio gusto.


Quanto costa fare un giardino zen?

Come curare un giardino zen? Quale ghiaia per giardino zen? Che sabbia usare per giardino zen? Giardino zen fai da te
Quanto costa fare un giardino zen? Come curare un giardino zen? Quale ghiaia per giardino zen? Che sabbia usare per giardino zen? Giardino zen fai da te

Il costo totale di un moderno giardino zen si aggira intorno ai 15 – 25 € al MQ. Dipende dal tipo di elementi inseriti al suo interno:

  1. La grandezza dell'area del giardino zen

  2. La grandezza della forma per contenere la sabbia e/o la ghiaia

  3. La struttura realizzata con chiodi, viti o colla per contenere la sabbia e/o la ghiaia

  4. Le piante, le rocce o i corsi d'acqua

  5. I rastrelli per i disegni sulla sabbia sono e gli accessori per levigare la sabbia dopo aver disegnato


Dove posizionare un giardino zen?

Giardino zen in casa o in terrazzo, in miniatura


Dove posizionare un giardino zen? Giardino zen in casa o in terrazzo, in miniatura

Per realizzare un giardino zen esterno con piante e acqua bisogna innanzitutto decidere dove posizionarlo. Una volta scelta l'area esterna e lo spazio necessario (che varia a seconda delle proprie esigenze), si può iniziare a realizzare un progetto, sempre seguendo i principi fondamentali dell’asimmetria e del contrasto.


Una volta acquistati pietre, sabbia, ghiaia, il proprio spazio di meditazione inizierà a prendere forma, meglio se delimitato da una struttura in legno o in pietra per evitare che la base di sabbia perda la sua forma originale. Gli accessori fondamentali per creare dei disegni sulla sabbia sono i rastrelli e gli accessori per levigare la sabbia dopo aver disegnato.

Come realizzare un giardino zen fai da te?

Come creare un piccolo giardino giapponese? Quali piante in un giardino zen? Cosa deve esserci in un giardino zen?

Come realizzare un giardino zen fai da te? Come creare un piccolo giardino giapponese? Quali piante in un giardino zen? Cosa deve esserci in un giardino zen?


Gli elementi utili e indispensabili per la realizzazione di un giardino zen sono la ghiaia, la sabbia bianca e le pietre. Vediamo nel dettaglio questi elementi per realizzare un giardino zen fai da te.


Le pietre devono avere forme irregolare ed essere semilavorate in maniera grezza. Per creare un vialetto vanno sistemate in modo casuale ma con precisi canoni estetici, il percorso creato non deve essere mai chiuso e non deve tornare su stesso, deve essere lineare e portare in un luogo non visibile all'entrata, come un prato.


L’acqua è uno degli elementi sempre presenti all'interno del giardino Zen, anche in forma figurale infatti viene spesso rappresentata da ghiaia o da sabbia, che vengono movimentate creando l’effetto delle onde tramite dei disegni ondeggianti o tondeggianti, di norma due millimetri di diametro.


I laghetti o i corsi d’acqua creati devono essere formati in modo da simulare un lago che si estende in lontananza. Le cascate danno molta importanza al modo in cui l’acqua cade e al rumore che provoca.


Per dare un senso di prospettiva al giardino e quindi renderlo all'apparenza ancor più grande è consigliato collocare le piante più piccole sul fondo del giardino mentre le più grandi al centro.


Le piante devono ispirare sensazioni di pace ed armonia, all'interno del giardino Zen vengono utilizzate le classiche piante di origine giapponese sempreverdi quale bambù, pino, acero, rododendro (spesso si trova anche il muschio specie sulle pietre ornamentali).



Cosa mettere nel giardino zen da tavolo?

Giardino zen da tavolo a cosa serve, giardino zen da tavolo come si usa, giardino zen da tavolo costo


Cosa mettere nel giardino zen da tavolo? Giardino zen da tavolo a cosa serve, giardino zen da tavolo come si usa, giardino zen da tavolo costo

Se non si dispone di un giardino o un'area esterna si può acquistare un giardino zen da tavolo, esistono kit già pronti per realizzare un giardino zen in casa in cui basta solo aggiungere la sabbia e posizionare le pietre (naturali o lucide).


Nel giardino zen da tavolo gli elementi che non possono mancare sono pietre, sabbia e ghiaia. Poi a scelta si possono mettere elementi in legno, una fontana d'acqua, un bonsai, il rastrello in legno di bambù per realizzare i disegni.


Il prezzo di un giardino zen da tavolo si aggiorno attorno ai 50 euro, con una decorazione accattivante e originale, in miniatura o da scrivania, allevia lo stress e permette di perseguire la propria pace interiore.

60 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti